trasformazioni saiyan dragon ball

In questa guida su Dragon Ball cercheremo di delineare una cronologia completa della razza Saiyan, facendo collimare, per quanto possibile, sia le informazioni canoniche del manga che quelle non canoniche create per altri media, per giungere poi a una esposizione estesa di tutte le forme presenti nel franchise.

Il “Super Saiyan” è una definizione che indica una categoria di trasformazioni di cui possono servirsi alcuni personaggi del franchise di Dragon Ball appartenenti alla razza di guerrieri Saiyan, oppure altri soggetti in possesso di cosiddette “cellule S”.

Le cellule S di un organismo dipendono dalla tendenza di spirito ad abbracciare sentimenti gentili, ma anche dall’aumento di potenza combattiva. Nei soggetti con un sufficiente ammontare di cellule S quindi la trasformazione si innesca o provando un intenso desiderio di rabbia e tristezza.

Se vi hanno detto qualcosa riguardo a un formicolio dietro al collo, deve esserci sicuramente stato un errore.

La purezza del cuore va vista come una caratteristica molto rara tra i Saiyan, quasi completamente estinti in seguito al genocidio perpetrato da Freezer, perciò le generazioni più moderne, cresciute con un attitudine maggiore alla pace e all’altruismo, si dimostrano molto più in grado di padroneggiare le trasformazioni.

Le nuove generazioni, anche se ibride, ereditano un grande ammontare di cellule S acquisendo le trasformazioni con sempre maggiore facilità rispetto ai loro predecessori e aprendo la strada a ulteriori livelli fino ad allora ignoti.

Esistono vari livelli di trasformazioni che producono un mutamento nell’aspetto e una moltiplicazione della forza del soggetto. Mentre alcune trasformazioni sono comuni un po’ a tutti i Saiyan, altri livelli sono rarissimi e appartengono solo a specifici personaggi.

La Storia dei Saiyan

Nell’universo 7, sul pianeta Sadala in origine esisteva una razza di Antichi Saiyan, oggi completamente estinti, con un tipo di Ki diverso da quello dei Saiyan odierni, ma comunque in grado di trasformarsi in Oozaru e Super Saiyan. Gran parte di essi era malvagia e tra di essi si distinguono alcuni soggetti dalla potenza straordinaria, come Cumber, che sviluppò un’unica Aura Malvagia tanto pregna di male in grado di fare impazzire i Saiyan che vi entrano in contatto.

Tra la stragrande maggioranza di Saiyan di indole crudele e una ristretta selezione di Saiyan dal cuore puro si sviluppò una frattura che portò a una guerra civile.

Yamoshi fu il primo di essi a diventare un Super Saiyan, venendo ricordato come il Super Saiyan leggendario, ma a causa del poco tempo a disposizione non riuscì a sconfiggere i suoi simili malvagi.

Mille anni prima della Saga di Freezer sei Saiyan trasferirono la propria energia in uno di loro permettendogli di raggiungere lo stadio di Super Saiyan God: a causa della ridotta durata di tempo della trasformazione questi però non riuscì a spazzare via i propri simili malvagi e perì così come i suoi alleati.

Nacquero comunque una serie di discendenti del Super Saiyan God. I due fratelli gemelli Giblet e Shallot sono tra questi e si allenano per risvegliare l’autentico potere del Super Saiyan God.

Dagli antichi malvagi Saiyan nascono i moderni Saiyan, che si trasferiscono sul pianeta Vegeta ed entrano a far parte delle Forze di Re Cold, poi divenute Forze di Freezer.

Nell’universo 6 le cose vanno molto diversamente. I Saiyan abbracciano uno stile di vita più eroico lavorando come mercenari in genere contro forze aggressive e oppressive. Rimangono a vivere sul pianete Sadala e perdono la coda e con essa la trasformazione in Oozaru.

Il Super Saiyan God diviene una leggenda e si perde ogni ricordo sulle sue origini, se non vaghe, confuse voci che danno origine al mito del “Super Saiyan della Leggenda”. Ma un orrore ancora più grande doveva nascere. Ogni 1000 anni, tra la razza Saiyan emerge un individuo il cui potere cresce oltre ogni limite, e la sua malvagità di pari passo. Un demoniaco “Super Saiyan leggendario” incontrollabile pericoloso per la vita nell’intero universo. Il Broly non canonico è il più noto esponente di questo genere e incarna ai massimi livelli le caratteristiche di ferocia della stirpe Saiyan.

Nell’era 550 i Saiyan entrano in conflitto con la razza nativa di Plant, i Tuffle (Tsufuru), meno forti fisicamente ma più avanzati tecnologicamente. La razza Tuffle viene completamente sterminata nel corso di dieci anni di operazioni militari guidate da Re Vegeta. Il re dei Tuffle fa inserire i propri geni in una macchina mutante poi spedita nello spazio per poter un giorno vendicare i suoi progenitori. Il dottor Raichi perisce dopo avere inventato una macchina, Hatchiyack, che raccoglie l’odio dei morti per creare dei loro identici duplicati fantasma.

Comunque i dettagli delle guerre Tuffle-Saiyan variano a seconda delle fonti che le raccontano.

I Saiyan iniziano a fare affari con altre razze come gli Arcosiani e intorno all’era 731 vengono annessi nell’esercito di Freezer come guerrieri incaricati di ripulire pianeti dalle razze native per rivenderli ai compratori, come nel caso dei Cereals.

Intorno al 735 Freezer, succeduto al padre Cold, inizia a essere ossessionato dall’idea che un Super Saiyan o un Super Saiyan God potesse emergere e detronizzarlo. Nel 739, anche per adempiere ai desideri del dio della distruzione Beerus, Freezer distrugge il pianeta Vegeta che all’epoca contava poche migliaia di Saiyan, spargendo la voce di un disastro legato a un asteroide.

Bardack e sua moglie Gine mettono in salvo il loro figlioletto Kakaroth spedendolo con una navicella sulla Terra. Re Vegeta in precedenza aveva fatto spedire sul pianeta Vampa un bambino di nome Broly che a momenti alterni presentava un livello di forza impensabile di 10.000, e che prometteva di superare suo figlio Vegeta in potenza. Il padre di Broly, Paragus, lo raggiunge in esilio e rimane bloccato con lui su Vampa, scampando all’eccidio.

Vegeta IV, Nappa e Raditz oltre a un ristretto numero di sopravvissuti (evidentemente morti in seguito) rimangono al servizio di Freezer, che non perde occasione per vessarli e umiliarli.

Turles, un Saiyan identico a Goku, si salva formando una propria squadra di pirati spaziali e inizia a cercare i frutti dell’Albero della Vita. Il fratello minore di Vegeta, Turbles, viene spedito verso un pianeta lontano siccome ritenuto troppo debole rispetto alla media.

Venticinque anni dopo, Raditz giunge sulla Terra per reclutare suo fratello Kakaroth in una missione di conquista, ma questi aveva perso la memoria da piccolo sviluppando una personalità più pacifica. Il conflitto che ne segue porta alla morte di Goku e all’avvicinarsi di Nappa e Vegeta, intenzionati a chiedere l’immortalità alle sfere del drago

In seguito allo scontro quasi tutti i Guerrieri Z vengono sterminati da Nappa, ma questi viene ucciso da Vegeta dopo essere stato incapacitato da un risorto Goku. Vegeta viene ridotto in fin di vita nella lotta contro Goku, Gohan, Crilin e Yajirobei ed è costretto a tornare dall’esercito di Freezer. Il tiranno spaziale però ha saputo dell’esistenza di sfere del drago sul pianeta Namec e pianifica un invasione per impossessarsene.

Sul pianeta Namek, Goku – in preda all’ira per la morte di Crilin – sblocca la trasformazione in Super Saiyan diventando il primo Super Saiyan da mille anni a questa parte (Broly non canonico escluso).

Passiamo quindi ad analizzare tutte le trasformazioni apparse da questo punto in poi, e che un vero fan deve assolutamente conoscere.

Super Saiyan di primo livello

Il Super Saiyan di primo livello è la prima forma ottenibile della categoria dei Super Saiyan. Il soggetto presenta occhi verdi, capelli ritti verso l’alto e biondi e sopracciglia dello stesso colore, e il corpo è avvolto da un’aura dorata. Il colore biondo (bianco nel manga) permetteva all’assistente di Toriyama di risparmiare tempo nella colorazione e contribuiva a suggerire un’idea di forza. La forma inoltre ha dei tratti estetici debitrici della posa e dello sguardo deciso di Bruce Lee.

La forma tende a rendere l’utilizzatore più violento e spietato, al punto che Goku non può usarla in accordo con la Genkidama siccome la tecnica richiede un cuore puro. Nel film “I tre Super Saiyan” Goku assorbe una Genkidama come Super Saiyan potenziandosi.

Nelle intenzioni di Toriyama la forma moltiplicava la forza di 10 volte ma il Daizenshuu 7 riporta 50 volte, per cui ancora oggi c’è dibattito su questo punto. Tuttavia, visto che Super Saiyan Goku riesce a produrre molti più danni a Freezer rispetto al Kaioken X20, è implicito che sia un moltiplicatore superiore alle 20 volte base.

Questa forma base si rivela efficace contro gli avversari che si presentano da Freezer in poi fino alla comparsa degli Androidi a energia eterna 17, 18 e 19, il che richiede ai protagonisti di accedere a ulteriori livelli.

Super Saiyan di secondo grado

Non si tratta di una trasformazione di un livello successivo quanto di un upgrade di potenza della forma base. La massa muscolare del soggetto esplode ma senza intaccare sulla velocità.

Questa forma è efficiente per fronteggiare Cell con Androide 17 assorbito.

Super Saiyan di terzo grado

Visto che il secondo grado non è sufficiente a fronteggiare il Cell Perfetto, Trunks ricorre al Super Saiyan di Terzo grado. Il corpo si gonfia ancora più di muscoli, ma la massa muscolare è talmente grande che la velocità decresce, rendendo difficile colpire un nemico veloce come Cell. Anche Goku raggiunge questo stadio ma lo scarta per tale ragione. Inoltre Cell ha a disposizione una forma simile servendosi delle cellule di ingigantimento namecciane nel suo corpo.

Super Saiyan full power

Si tratta in sostanza della forma definitivamente padroneggiata del Super Saiyan di primo livello, che punta a utilizzare il 100% della stamina. L’aspetto è invariato ma il controllo del KI aumenta e si mantiene un’attitudine calma.

Questo stato permette di mantenere la forma potenzialmente per tempo illimitato e a sfruttare appieno il potenziale della trasformazione. Questa forma è sufficiente a tenere testa a Perfect Cell.

Toriyama ha rivelato che un apprendimento pieno della forma del Super Saiyan potrebbe portare a una forza superiore ai livelli 2 e 3, che sono potenziamenti della forma base.

Super Saiyan di secondo livello

Quando assiste alla distruzione di Androide 16 per mano – anzi, per piede – di Cell, Gohan esplode con tutta la sua rabbia e sblocca il Super Saiyan di secondo livello.

I capelli dorati sono eretti a eccezione di un ciuffo, e il corpo è circondato da aura con scariche elettriche.

A seconda delle fonti, questo livello raddoppia la forza del primo livello oppure la accresce di varie volte. Tale forma è sufficiente a spazzare via i Cell Junior e a ferire gravemente Cell. Questi adotta una sua versione della forma quando si rigenera come effetto del potenziamento da ferita mortale di autodistruzione.

Future Trunks nel manga padroneggia questa forma fino a ottenere un potere paragonabile al terzo livello ma senza trasformarsi.

Super Saiyan Majin

La forma Majin non è una prerogativa dei Super Saiyan, ma una corruzione di trasformazione esercitata tramite la magia. Il mago Babidi è in grado di potenziare soggetti sotto il suo controllo mentale: Vegeta tuttavia mantiene la propria indipendenza, pur continuando a utilizzare la forma.

Il corpo appare sotto stress, il viso assume un’aria maligna e compare un simbolo a forma di M sulla fronte. Questa forma è tale da permettere a Vegeta di fronteggiare Goku dopo anni di allenamento nell’aldilà.

Super Saiyan di terzo livello

La forma di terzo livello viene raggiunta da Goku dopo anni di intenso allenamento nell’aldilà e da Gotenks dopo l’allenamento nella stanza dello spirito e del tempo. Le sopracciglia scompaiono e i capelli crescono in massa e lunghezza fino alle gambe.

Super Saiyan

Questa forma quadruplica il valore del livello 2 ed è teoricamente in grado di sconfiggere Majin Bu grasso e di fronteggiare Kid Bu.

Sebbene non esplicitato chiaramente, è stato suggerito che questa trasformazione abbia qualcosa a che fare con una situazione anomala del tempo, siccome Goku la ottiene nell’Aldilà dove il tempo non influisce più sul corpo e Gotenks la ottiene nella Stanza dello spirito e del tempo dove il tempo passa più lentamente che all’esterno.

Questa forma punta a incrementare il KI a disposizione del soggetto consumando le sue stesse energie. Lo svantaggio principale di fronte a un tremendo aumento di potere è che le energie vengono costantemente drenate fino al completo esaurimento. Secondo Toriyama comunque una piena padronanza porterebbe a migliorare la resa fisica riducendo il consumo di energia.

Forma Mystic

La forma Mystic – o Ultimate o Potenziale Liberato – permette al soggetto di utilizzare il 100% delle proprie capacità latenti, senza bisogno di ricorrere a trasformazioni che in ultima analisi affaticano il fisico. Gohan ottiene questa forma grazie al rito eseguito dal Vecchio Kaioshin ed è efficace per fronteggiare Super Bu.
Esteticamente non c’è differenza tra la forma normale a eccezione di un ciuffo sulla fronte con i capelli sollevati. In questa forma Gohan supera la forza di Goku di terzo livello. Lo svantaggio è che si tratta di una forma che tende a scemare man mano che il soggetto perde di motivazione o pecca di allenamento, ma una volta ottenuta può essere ripristinata con un adeguato impegno.

 

Trasformazioni Saiyan in Dragon Ball GT

Grande scimmia dorata

La grande scimmia dorata è la versione Super Saiyan Oozaru: può essere raggiunta da un Super Saiyan che, in possesso della coda, riceve sufficienti onde Blutz.

Super Saiyan di quarto livello

Il livello di Super saiyan di quarto livello è accessibile dai Super Saiyan che riescono a trasformarsi in Grande Scimmia dorata per poi recuperare la ragionevolezza.

Si tratta in pratica di una condensazione in forma umana della forza di una Grande Scimmia, che estrae il massimo del potenziale combattivo del soggetto.

Il corpo quindi ritorna alle fattezze umane sviluppando una folta peluria rossa su tutto il corpo, capelli folti, occhiaie e ovviamente una tremenda forza combattiva, superiore a quella del terzo livello.

Questa forma è in grado di tenere testa a Baby in forma umana e Grande Scimmia.

Questa forma è in grado di assorbire gli attacchi di energia e di sviluppare difese efficaci contro gli attacchi subiti una volta.

Con l’apporto di energia extra è possibile passare al Super saiyan di quarto livello full power, che presenta una linea rossa attorno al corpo, e alla versione Limit Breaker.

Super Saiyan controllati da Baby

Quando Baby giunge sulla Terra inizia a inserire le proprie uova in tutti gli esseri viventi per soggiogarli.

I Saiyan sotto il suo controllo presentano la forma normale ma occhiaie evidenti e sono costretti a ubbidire a Baby.

Baby Vegeta

Mentre la macchina mutante Baby si trova all’interno del corpo di Vegeta, altera le trasformazioni in Super Saiyan creando degli ibridi Saiyan/ macchina mutante Tsufuru. Come Super Saiyan appaiono righe rosse sopra gli occhi e i capelli diventano bianchi. Come “Strongest Form 1” appaiono delle appendici gialle sopra le spalle e come “Strongest Form 2” il corpo è ricolorato di nero e bianco con guanti e calzature gialle e rosse. Questa forma dovrebbe essere la sua versione di Super Saiyan III e tiene testa a Goku bambino dello stesso livello.
Esposto a massicce onde Blutz si trasforma in Grande Scimmia dorata anche senza avere la coda, ed è in grado di tenere testa al quarto livello di Goku.

 

Trasformazioni Saiyan in Dragon Ball Super

Super Saiyan God

Il Super Saiyan God è una forma in Dragon Ball Super che si ottiene principalmente mediante un rito che vede cinque Saiyan di cuore puro riversare la propria energia in un sesto.

I capelli diventano rossi o magenta e l’aura ha una consistenza infuocata.

Super Saiyan God

Il corpo dell’utilizzatore dovrebbe essere più sottile di quanto non sia normalmente (praticamente una scelta grafica, ma è quello che avviene effettivamente nella storia).

L’aura di un Super Saiyan God è assimilabile a quella divina e pertanto non può essere avvertito da chi non è una divinità a propria volta. Questa forma predilige la previsione e l’evitamento degli attacchi e permette di applicare tecniche divine. Normalmente la forma ha un limite di tempo, ma soggetti come Goku possono continuare a combattere ed entrare in uno stato di “Saiyan oltre il dio”.

La potenza è di molto superiore a quella di un Super Saiyan III e sufficiente ad affrontare un Beerus che non impegna seriamente.

Super Saiyan God Super Saiyan

Il Super Saiyan God Blue costituisce in pratica la versione Super Saiyan del Super Saiyan God. Esteticamente riflette il Super saiyan tradizionale ma con i capelli di colore azzurro. Si ottiene attraverso avanzati allenamenti affiancati da esseri divini.
A rigor di logica quindi dovrebbe agire come un moltiplicatore, teoricamente di 50 volte, del valore del Super SaiYan God.

La trasformazione è efficace contro molti avversari come Freezer risorto ma non è sufficiente a battere esseri dal potere sconfinato come Jiren.

Super Saiyan Blue perfezionato

Nel manga, Goku e Vegeta padroneggiano la forma perfetta del Super Saiyan Blue, che è identica alla forma base ma possiede l’aura all’interno del corpo e non fuori, generando una potenza maggiore ma sfiancando il corpo.

Super Saiyan Blu Evolved

Nel corso del combattimento contro Jiren, Vegeta sblocca una forma evoluta del Super Saiyan Blue che comporta un aumento muscolare, capelli, occhi e aura tendente al turchese. Sviluppa una forza pari o superiore al Super Saiyan Blue Kaioken.

Super Saiyan Rosé

Il Super Saiyan Rosé è una corruzione dello stadio di Super Saiyan Blue perpetrata dalla presenza dell’anima di un essere divino nel corpo di un Super Saiyan.

Zamasu nel corpo di Son Goku sblocca i livelli ordinari del Super Saiyan e poi ottiene la sua versione di Super Saiyan divino. Il rosè come dice il nome presenta capelli rosa e aura rosata.

V-Jump classifica questa forma come a “12/12 sulla scala del pericolo”. Il controllo divino è a un livello tale che la forza non decrementa e permette di creare armi fatte di aura.

In “Dragon Ball Heroes Super” Xeno Black sblocca la forma Super Saiyan Rosé di terzo livello, che passa anche alla versione full power.

Super Saiyan Rage

Soltanto nella serie animata, attraverso un’intensa rabbia Trunks sblocca una trasformazione tra il Super Saiyan e il Super Saiyan God. Presenta sia l’aura dorata che quella azzurra e le scariche elettriche attorno al corpo. Mentre combatte contro Zamasu, Trunks riceve l’energia e la speranza dell’umanità e sblocca una forma più progredita con l’aura tutta blu che va a formare una spada.

Ultra Istinto

L’Ultra Istinto Perfetto è uno stadio nel quale Goku si trasforma durante il Torneo del potere dopo avere padroneggiato l’Ultra Istinto Autonomo. Capelli occhi e sopracciglia diventano argentati.

Questo stato mentale consente all’utilizzatore di fare reagire ogni parte del suo corpo automaticamente senza alcun bisogno di formulare il comando nella mente. In questo modo la difesa è perfetta e istintiva. Viene considerato l’obiettivo supremo dei praticanti di arti marziali, ma a causa della sua elevatezza il corpo mortale  deve essere molto addestrato per sopportarlo.

Per ottenerlo l’utilizzatore deve abbandonare ogni pensiero o distrazione e abbracciare pienamente il suo potenziale nascosto, eventualmente servendosi di un innesco emotivo o fisico. Può essere utilizzata anche a un livello inferiore, “Presagio”, che offre prestazioni considerevoli ma non ottimali rispetto alla versione completa.

Questo stadio lo mette potenzialmente al di sopra persino degli Dei della distruzione e in condizioni normali, se padroneggiato adeguatamente, nessuno dovrebbe essere in grado di sconfiggerlo, altri utilizzatori dell’Ultra Istinto esclusi.

Un aspetto da considerare è che l’Ultra Istinto non è di per sé una trasformazione ma uno stato. Ciò significa che è possibile servirsene senza cambiare fisicamente, come fanno Whis e Beerus: la differenza sta nel fatto che Goku trova più facile attivare una trasformazione per servirsene.

Nel momento in cui scrivo, è stata introdotta la possibilità di utilizzare appunto l’Ultra Istinto sia nella forma normale che congiunto a una qualsiasi trasformazione: più potente è la trasformazione, più efficace è il risultato.

Difatti esistono vari livelli di padronanza della tecnica, dal talento nel quale dipende la forza dell’utilizzatore: quindi, al momento, il Daishinkan è il migliore utilizzatore, poi vengono gli altri Angeli, poi Goku (che l’ha padroneggiato nella trasformazione) e poi Beerus (che non lo usa perfettamente).

Ultra Ego

L’Ultra Ego è un po’ la versione dell’Ultra Istinto che praticano Dei della distruzione, siccome non hanno il cuore incline alla tranquillità come gli Angeli. La massa muscolare del soggetto aumenta, scompaiono le sopracciglia e i capelli assumono una colorazione violacea.

Questa forma permette di rinvigorire l’utilizzatore alimentandosi dei sentimenti terreni come la sete di combattimento. Vegeta sfoggia questa forma contro Granolah, reso il più potente dell’universo, riuscendo a tenergli testa.

 

Trasformazioni Saiyan nei film di Dragon Ball

Pseudo Super Saiyan

Nel film “Lord Slug” mentre sta combattendo contro il namecciano malvagio Lord Slug, Goku sblocca una trasformazione che si avvicina a quella di Super Saiyan, ma i capelli restano neri e dritti con tinta rossa e gli occhi sono vitrei. In questa forma la forza aumenta notevolmente ma non a livello del Super Saiyan normale, e cessa in pochi istanti.

In realtà la forma era stata presentata come un vero e proprio Super Saiyan, ma il manga poco tempo dopo presentò quella che tutti conosciamo, portando alla caduta in disuso di questa.

Super Saiyan leggendario

Broly non canonico e Kale condividono molte somiglianze con la rispettive forme del Super Saiyan Leggendario.

Si tratta plausibilmente dell’evoluzione definitiva del Super Saiyan, uno stadio che presenta una enorme muscolatura, occhi vitrei e capelli verdi, una forza sconfinata ma anche una totale mancanza di controllo.

Nonostante l’enorme crescita muscolare – Broly raggiunge un’altezza di 274 centimetri – però la velocità non ne risente. L’utilizzatore però viene invaso da una folle tendenza a distruggere e non distingue amici o nemici: potrebbe eventualmente finire per autodistruggersi per il crescente potere.

Broly in ogni caso possiede leggere varianti delle forme classiche (Super Saiyan di tipo A e C) dovute all’essere spesso limitato nel potenziale artificialmente.

Per i videogame sono stati introdotti molti potenziamenti di questa forma, come il Super Saiyan leggendario di terzo livello e il Super Saiyan leggendario God, o la versione Dark unita a una sfera del drago oscuro.

La versione canonica di Broly possiede anche una forma “Rabbiosa” che è il mantenimento in forma umana del potenziamento di dieci volte della Grande Scimmia.

 

Trasformazioni Saiyan in Dragon Ball Heroes

Dragon Ball Heroes è un famoso gioco di carte arcade presente in sale gioco e centri commerciali giapponesi. Il gioco segue una propria continuity separata da quella del franchise principale di Dragon Ball ed è stato trasposto in un anime e in una serie manga.

Se vuoi conoscere nel dettaglio la storia di Dragon Ball Heroes, trovi un approfondimento esteso nel sito di Ilario Gobbi.

Saiyan Mascherati

I Time Breaker affiliati al Reame Demoniaco sono in grado di controllare potenti guerrieri ponendo sul loro viso una maschera cibernetica che da un lato effettua un lavaggio del cervello, dall’altro, potenzia enormemente il soggetto in questione, in genere un Saiyan.

Compaiono quindi vari tipi di Super Saiyan mascherati come Bardack che hanno doti fisiche molto maggiori di quelle originali, essendo capaci di sbloccare ulteriori trasformazioni come il terzo livello.

Saiyan Demoniaco

Il saiyan demoniaco è una condizione in cui si trovano individui che hanno sia il genoma del mondo demoniaco che cellule saiyan: ne sono esempi Mira e suo figlio Fu, i quali possono sbloccare una forma super che è la propria versione del Super Saiyan.

Saiyan malvagio

Cumber è un antico Saiyan che padroneggia la forma peculiare del Super Saiyan Malvagio, che può essere potenziata con i livelli successivi canonici.

La sua aura può essere estratta e usata per potenziare altri Saiyan, pur rendendoli Super Saiyan Berserk, dagli occhi vitrei. Se i soggetti controllano il potere che li invade e se ne servono per potenziarsi diventano Super Saiyan Berserk controllati.

Nei videogiochi inoltre sono presenti varianti aggiuntive come la modalità Villainous e Supervillain ottenute con l’applicazione della magia oscura, oltre a varianti minori delle trasformazioni sopra esposte.

 

E con questo è tutto! Scrivi nei commenti quale è la tua trasformazione preferita e perché è proprio il super saiyan di quarto livello. Noi ci vediamo alla prossima.

Articolo precedente10 serie tv poliziesche per veri amanti del crimine
Articolo successivoPostazione da gaming: come realizzare il tuo perfetto spazio da gamer
Un consulente SEO? Uno scrittore a tempo perso? Un creativo a tutto tondo? Macché, è solo Alvise, il fondatore di Contea Geek. Vive sulla terra da ormai 26 lunghi anni e ogni argomento geek lo interessa, dai giochi da tavolo al cinema, dai fumetti agli anime. Consulente SEO e SEM presso alvisecanal.it e autore di Keyword Research Avanzata, ogni tanto si finge anche scrittore di fantasy e critico cinematografico.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here