Tutti gli incantesimi di Harry Potter

Ultimo aggiornamento:

All’interno di tutti i film di Harry Potter, il tema centrale è ovviamente la magia; scontri tra maghi, Dissennatori e Mangiamorte spazzati via grazie all’utilizzo delle bacchette, e duelli all’ultimo sangue combattuti a forza di incantesimi e formule magiche. Ma anche tanti scherzi, perché anche a Hogwarts non ci si annoia mai.

Per poter diventare dei veri maghi, oltre alla bacchetta (un simpatico gadget di Harry Potter da regalare) vi servirà ben altro. Fondamentali, infatti, nell’istruzione di ogni mago che si rispetti sono gli incantesimi.

Cosa sono gli incantesimi

Gli incantesimi in Harry Potter sono delle formule magiche che vengono associate a dei particolari movimenti della bacchetta che, una volta pronunciate, realizzano ciò che è stato espresso. Molte delle parole utilizzate per gli incantesimi sono di origine latina mentre di altre non se ne conosce l’origine.

I maghi molto esperti non hanno la necessità di pronunciare le parole della formula ad alta voce; gli basterà, bensì, pronunciare le parole dell’incantesimo da eseguire nella propria mente, ma sempre impugnando la bacchetta.

La lista degli incantesimi di Harry Potter

Alarte Ascenderai

È un incantesimo che ha l’effetto di lanciare per aria il bersaglio e farlo cadere giù in maniera molto violenta. Viene utilizzato da Gilderoy Allock contro il serpente evocato da Malfoy contro Harry Potter nel secondo capitolo della saga, “La Camera dei Segreti”.

Apparizione del Marchio Nero

Questo incantesimo fa apparire in cielo il Marchio Nero, ovvero il simbolo di Lord Voldemort e viene evocato con la formula “Morsmordre”. Il Marchio viene evocato dai Mangiamorte nel momento in cui uccidono qualcuno. Nel quarto capitolo, “Il Calice di Fuoco”, viene utilizzato anche da Barty Crouch Jr.

Arania Exumai

È una formula che serve per respingere i ragni. Viene utilizzata da Tom Riddle che tentò di uccidere l’acromantula Aragog e anche da Harry per respingere le acromantule nella Foresta Proibita nel secondo capitolo.

Ardemonio

Tale incantesimo si manifesta sotto forma di un potentissimo fuoco in grado di distruggere anche gli Horcrux. Nel capitolo “L’ordine della Fenice” viene utilizzato da Voldemort contro Silente, mentre nell’ultimo capitolo della saga, “Harry Potter e i Doni della Morte – Parte 2” viene usato da Goyle nella Stanza delle Necessità.

Arresto Momentum

Questo incantesimo permette di ridurre o annullare completamente la caduta di qualcosa o qualcuno e viene utilizzato da Silente per fermare la caduta di Harry durante il torneo di Quidditch ne “Il Prigioniero di Azkaban”. Viene inoltre utilizzato da Hermione per fermare la caduta dal carrello alla Gringott ne “I Doni della Morte – Parte 2”.

Avada Kedavra

È la più potente delle Maledizioni senza Perdono ed è un’antica formula magica che deriva dalle parole “abhadda kedhabhra” ovvero “sparisci con questa parola”.

È un incantesimo impossibile da bloccare e, soprattutto, è mortale.

Viene utilizzato per la prima volta da Voldemort per uccidere James e Lily, i genitori di Harry – lo si vede nel primo capitolo dei film. Poiché però Lily rimase uccisa per proteggere Harry, la maledizione si è scagliata contro lo stesso Voldemort, creando involontariamente un Horcrux e lasciando su Harry solamente una cicatrice a forma di saetta sulla fronte; Nel secondo capitolo della saga di Harry Potter, è utilizzato da Malfoy per uccidere Harry, ma la Maledizione viene pronunciata solamente a metà perché Dobby riesce a fermarla. Ne “Il Calice di Fuoco”, viene utilizzato nuovamente da Voldemort per uccidere il giardiniere che lavorava presso la sua famiglia e per tentare di uccidere Harry. Viene utilizzato anche da Barty Crouch Jr. per uccidere un ragno durante la lezione di Difesa Contro le Arti Oscure e da Peter Minus per uccidere Cedric Diggory.

Nel capitolo “L’ordine della Fenice” Bellatrix Lestrange utilizza questo incantesimo per uccidere Sirius Black.
Nel sesto capitolo Piton lo utilizza contro Albus Silente, uccidendolo e, infine, in entrambi i film de “I Doni della Morte” viene prima utilizzato da Voldemort per uccidere Charity Burbage e Gregorovich (nell’ultimo capitolo lo utilizza molto spesso, soprattutto per tentare di uccidere Harry) e poi da Goyle nella Stanza delle Necessità per cercare di uccidere Hermione.

Avis

Avis è un incantesimo che fa apparire degli uccellini dalla punta della bacchetta.

Bombarda

È in grado di distruggere tutti gli oggetti che colpisce e viene utilizzato da Hermione per buttare giù la porta della torre dietro cui risiedeva Sirius Black ne “Il Prigioniero di Azkaban”. Ne “L’ordine della Fenice” viene utilizzato dalla Umbridge ma la formula pronunciata era “Bombarda Maxima”.

Brachium Emendo

Serve a far sparire le ossa del braccio. Letteralmente. Viene utilizzata da Gilderoy Allock con l’intento di riparare il braccio di Harry ne “La Camera dei Segreti”, ma sbagliando gli fa appunto sparire le ossa.

Cistem Aperio

È la formula per aprire bauli, casse e scatole e viene utilizzato da Tom Riddle per aprire la cassa in cui Hagrid teneva Aragog.

Confringo

Questo incantesimo emette un raggio che, a contatto con un oggetto o una persona, lo fa esplodere. Viene utilizzato negli ultimi due capitoli della saga su Nagini; la prima volta da Hermione e la seconda da Harry.

Confundus

È un incantesimo che serve a disorientare il bersaglio. Viene utilizzato ne “L’ordine della Fenice” da Hermione alle selezioni di Quidditch per confondere Cormac McLaggen.

Fianto Duri

È un incantesimo di protezione che permette di creare un enorme scudo invalicabile dai nemici. Viene utilizzato nell’ultimo capitolo della saga da tutti gli insegnanti e dall’Ordine della Fenice prima della battaglia.

Finite Incantatem

È una contro-fattura in grado di annullare quasi tutti gli incantesimi e viene utilizzata da Hermione per far esplodere la palla bolide guidata da Dobby nel secondo capitolo e da Luna per annullare il Petrificus Totalus che Draco lancia su Harry ne “Il Principe Mezzosangue”.

Diffindo

Questo incantesimo taglia l’oggetto colpito ed è stato utilizzato da Harry nel penultimo capitolo per cercare di distruggere il medaglione.

Diminuendo

Questo incantesimo riduce le dimensioni del proprio bersaglio che, a differenza di “Reducio”, può essere utilizzato solo per gli oggetti animati. Viene utilizzato da Nigel per rimpicciolire il manichino presente nella Stanza delle Necessità nel quinto capitolo.

Dissendio

Questo incantesimo spezza in due l’oggetto che viene colpito. È utilizzato ne “I Doni della Morte – Parte 1” da Harry sul medaglione, tentando di distruggerlo.

Epismendo

Ha la capacità di far guarire ferite non troppo gravi; infatti, viene utilizzato da Luna ne “Il Principe Mezzosangue” per guarire il naso rotto di Harry.

Everte Statim

L’incantesimo scaraventa via l’avversario in modo molto violento, mettendolo al tappeto e stordendolo. Viene utilizzato da Draco Malfoy durante il duello contro Harry nel secondo capitolo.

Expelliarmus, l’incantesimo di disarmo

È uno degli incantesimi più utilizzati in quanto viene usato durante i duelli per far volare di mano al bersaglio ciò che sta tenendo, nel caso dei combattimenti la bacchetta. La formula magica da pronunciare è “Expelliarmus” e viene utilizzata da Piton per disarmare Allock durante un duello al Club dei Duellanti nel secondo capitolo. In “Harry Potter e il Prigioniero di Azkaban” Harry, Lupin e Piton tentano di disarmarsi a vicenda. Ne “Il Calice di Fuoco” Harry lo usa contro Voldemort.

Ne “L’ordine della Fenice” viene utilizzato prima su Lucius Malfoy e, successivamente, su Harry da parte di Voldemort. Inoltre, viene utilizzato da Draco per disarmare Albus Silente (“Il Principe Mezzosangue”), da Ron per disarmare Yaxley (“I Doni della Morte – Parte 1”) e, infine, da Harry per sconfiggere Voldemort (“I Doni della Morte – Parte 2”).

Expulso

È un incantesimo che genera una forte scossa elettrica e, se utilizzato su persone, è in grado di farle svenire. Viene utilizzato da Harry ne “I Doni della Morte – Parte 1” nel tentativo di distruggere il medaglione.

Immobilus

È una formula che permette di immobilizzare il bersaglio. Hermione la utilizza per immobilizzare i folletti ne “La Camera dei Segreti” e, ne “Il Prigioniero di Azkaban”, Lupin per immobilizzare il Platano Picchiatore.

Incantesimo Acquatico

L’incantesimo acquatico è utilizzato per far scaturire un forte getto d’acqua dalla punta della bacchetta di chi pronuncia la formula “Aguamenti” e “Incendio” è il suo contro-incantesimo. Viene utilizzato nel capitolo de “Il Principe Mezzosangue” da Harry per dare da bere a Silente.

Incantesimo di Apertura

È l’incantesimo che apre le serrature di porte e finestre chiuse a chiave e la sua formula è “Alohomora”. È utilizzato nel primo capitolo.

Incantesimi di appello: Relascio e Accio

Consente di richiamare a sé oggetti di cui si conosce la locazione. Alcuni incantesimi possono annullarlo, come l’incantesimo di Elisio – la cui formula è “Relascio”. La formula dell’incantesimo di Appello, utilizzato da Harry per richiamare a sé la scopa durante la prima prova del Torneo Tremaghi ne “Il Calice di Fuoco”, è “Accio” e sempre Harry lo utilizza ne “I Doni della Morte – Parte 1” per tentare di richiamare la spada di Godric Grifondoro.

Incantesimo di Auto-Levitazione

È un incantesimo utilizzato per far levitare colui che pronuncia la formula “Ascendio” e viene utilizzata da Harry per salvarsi dal lago Nero nel quarto capitolo.

Incantesimo di Locomozione

Permette il movimento di qualsiasi oggetto la strega o lo stregone voglia. Sarà necessario solamente aggiungere alla formula base, “Locomotor”, la parola dell’oggetto che si vuole far spostare. Minerva McGranitt, nell’ultimo capitolo della saga, pronuncerà “Piertotum Locomotor” per far muovere le statue del castello di Hogwarts.

Incantesimo di Ostacolo

Serve a bloccare momentaneamente tutti gli oggetti solidi e la sua formula è “Impedimenta”. Viene utilizzato da James Potter su Piton, ma lo vediamo solo tramite un ricordo di Piton ne “L’ordine della Fenice”.

Incantesimo di Solletico

Questo incantesimo causa un forte attacco di solletico in una parte del corpo a scelta di chi scaglia l’incantesimo in modo da distrarre la persona dall’eseguire incantesimi. La formula da pronunciare per realizzare questo incantesimo è “Rictusempra”. Viene utilizzato nel duello tra Draco e Harry proprio da Harry ne “La Camera dei Segreti”.

Incantesimo Engorgio

È l’incantesimo utilizzato per far aumentare il volume degli oggetti e viene eseguito attraverso la formula “Engorgio”. È utilizzata da Barty Crouch Jr. per far ingrandire un insetto durante la lezione di Difesa Contro le Arti Oscure nel quarto capitolo della saga e viene poi utilizzato da Harry ne “I Doni della Morte – Parte 1” sul fuoco nella tenda.

Incanto Patronus

È un incantesimo molto complesso ed è necessario concentrarsi molto sui propri ricordi più felici per poter evocare il Patronus. Consiste nell’evocare una figura che protegge chi l’ha evocata per tutto l’arco di tempo in cui l’evocatore rimane concentrato. È fondamentale poiché efficace sui Dissennatori.

La formula dell’Incanto Patronus è “Expecto Patronum” e viene utilizzato inizialmente da Lupin per difendersi dai Dissennatori sul treno e da Harry per combattere i Dissennatori all’interno della foresta ne “Il Prigioniero di Azkaban”. Viene poi utilizzato altre volte da Harry contro i Dissennatori (“L’ordine della Fenice” e “I Doni della Morte – Parte 1”) e da Aberforth Silente sempre contro i Dissennatori nell’ultimo capitolo.

Essendo il Patronus frutto di ricordi felici, l’aspetto del protettore non è uguale per tutti i personaggi:

  • Il Patronus di Harry è un cervo, proprio come quello di James Potter, suo padre;
  • Il Patronus di Lily Potter è una cerva, anche lei influenzata dal Patronus del marito James;
  • Il Patronus di Hermione è una lontra, che è anche l’animale preferito di J.K. Rowling;
  • Il Patronus di Ron è un cane;
  • Il Patronus di Ginny è un cavallo;
  • Il Patronus di Albus Silente è una fenice;
  • Il Patronus di Minerva McGranitt è un gatto soriano;
  • Il Patronus di Severus Piton è un cervo, per via dei sentimenti che provava per Lily Potter;
  • Il Patronus di Remus Lupin è un lupo per via del fatto che il personaggio è un lupo mannaro.

Incarceramus

L’incantesimo in questione crea delle corde che imprigionano il destinatario dell’incantesimo. La sua formula è “Incarceramus” e viene utilizzato dalla Umbridge su un centauro nel quinto capitolo della saga.

Homenum Revelio

L’incantesimo in questione individua le persone nei dintorni di chi lancia l’incantesimo, persino quelle nascoste. Viene utilizzato da Hermione nel penultimo capitolo della saga a Grimmauld Place.

Lumos, l’incantesimo della Luce

L’incantesimo è finalizzato a illuminare la punta della bacchetta per generare luce e la sua formula è “Lumos”. All’interno dei film, però, la formula si presenta in molte varianti; in Harry Potter e la Pietra Filosofale la formula è “Lumos Solem” ed è utilizzato da Hermione per sconfiggere il tranello del diavolo; ne “Il Prigioniero di Azkaban” viene espresso dalla formula “Lumos Maxima” e viene pronunciata da Harry per illuminare intorno a sé mentre si trova a Privet Drive. Ne “Il Principe Mezzosangue”, infine, viene utilizzato nella sua forma classica da Harry quando si trova nella cava e da Silente con la formula “Lumos Maxima”, sempre per illuminare la cava.

Incantesimi di trasfigurazione

La trasfigurazione è una categoria che racchiude tutti quegli incantesimi che trasformano gli oggetti in esseri viventi e viceversa. Durante il secondo capitolo della saga, gli studenti di Hogwarts apprendono in particolar modo la formula “Feraverto”, che trasforma gli animali in un calice pieno d’acqua. Tra gli incantesimi di trasfigurazione viene inoltre utilizzato “Vipera Evanesca”.

In realtà, l’incantesimo è “Evanesco” – che consiste nel far sparire qualcosa – però, proprio come per l’incantesimo di riparazione, va preceduto con ciò che si vuole far sparire: nel caso di “Vipera Evanesca”

Oblivion, l’ncantesimo di memoria

Consente di cancellare i ricordi di una persona o di modificarli. La formula per eseguirlo è “Oblivion”. Venne utilizzato da Allock su Harry e Ron, ma poiché per eseguirlo utilizzò la bacchetta rotta di Ron, questa gli si rivoltò contro (“La Camera dei Segreti”) e nel penultimo capitolo della saga da Hermione sui Mangiamorte e sui suoi genitori prima di andare a cercare gli Horcrux.

Oppugno

Oppugno”, invece, fa sì che questi uccellini attacchino una persona. Vengono utilizzati da Hermione per far comparire degli uccellini e, successivamente, scagliarli su Ron.

Periculum, l’incantesimo per chiedere aiuto

Il nome dell’incantesimo si spiega già da sé e la formula per eseguirlo è “Periculum”. Viene utilizzato da Harry per far sì che dalla sua bacchetta scaturiscano scintille rosse ne “Il Calice di Fuoco”.

Petrificus Totalus, l’incantesimo delle Pastoie

È l’incantesimo che immobilizza completamente il corpo del soggetto contro cui viene scagliato e la sua formula è “Petrificus Totalus”. Viene utilizzato da Hermione per pietrificare Neville ne La Pietra Filosofale, viene poi usato proprio da Neville su un Mangiamorte ne “L’ordine della Fenice”. Anche Draco Malfoy ne fa uso nel film de “Il Principe Mezzosangue” contro Harry e, infine, ne “I Doni della Morte – Parte 1”, Hermione lo utilizza su Dolohov al Cafè.

Reparo, l’ncantesimo di riparazione

Utilizzato da Hermione nel primo e secondo capitolo della saga sugli occhiali di Harry, è l’incantesimo che permette di riparare gli oggetti che sono stati danneggiati. La sua formula è “Reparo” ma la parola che precede questo termine deve corrispondere all’oggetto che si vuole riparare – infatti la formula pronunciata da Hermione è “Oculus Reparo”. L’incantesimo però non può essere utilizzato sulle ferite.

Repello Babbanum, l’incantesimo Respingi Babbani

Proprio come dice il nome, questo incantesimo tiene lontani i Babbani da un luogo; basta pronunciare “Repello Babbanum” e il gioco è fatto! Viene utilizzato da Hermione in “Harry Potter e i Doni della Morte – Parte 1” per rendere una zona introvabile proprio ai Babbani.

Riddikulus, l’incantesimo Anti-Molliccio

Il nome lo dice già da sé; l’Incantesimo in questione serve per rendere innocuo un Molliccio, il quale ha la capacità di trasformarsi nella più grande paura di colui lo sta affrontando. Viene eseguito attraverso la formula “Riddikulus” e viene utilizzato da Ron, Lupin, Neville e altri ragazzi durante la lezione di Difesa Contro le Arti Oscure in “Harry Potter e il Prigioniero di Azkaban”.

Sortilegio Scudo

È un incantesimo di protezione contro la magia nera la cui formula è “Protego”. Viene utilizzato da Harry, nel quinto capitolo, durante la lezione di Occlumanzia per proteggersi dall’incanto di Piton. Viene usato anche dalla Umbridge nella Foresta Proibita, da Alastor Moody e da Albus Silente.

Ne “Il Principe Mezzosangue” Fenrir Greyback ne fa uso per difendersi dallo Schiantesimo scagliato da Harry e anche Piton ne fa uso per proteggersi da Sectumsempra, scagliata sempre da Harry. Ne “I Doni della Morte – Parte 2” è utilizzato per proteggersi durante i duelli.

Anche Hermione e gli insegnanti fanno uso di questo incantesimo, ma utilizzando due formule diverse: ne “I Doni della Morte – Parte 1”, Hermione pronuncia la formula “Protego Totalum” per proteggere una zona dagli incantesimi nemici. Gli insegnanti, invece, nell’ultimo capitolo, pronunciano insieme all’Ordine della Fenice “Protego Maxima” prima dell’inizio della battaglia finale.

Wingardium Leviosa, l’incantesimo di Levitazione

È il primissimo incantesimo che Harry e i suoi amici imparano a Hogwarts ed è utilizzato per far levitare gli oggetti, cosa che avviene grazie alla formula “Wingardium Leviosa”, pronunciata insieme a un leggero movimento della bacchetta. Viene utilizzato da Ron per sconfiggere un troll di montagna fatto entrare dal professor Raptor nel bagno delle ragazze, facendo levitare la sua clava e lasciandogliela cadere sulla testa e da Harry per far levitare i dolcetti soporiferi mangiati da Tiger e Goyle, rispettivamente nel primo e nel secondo capitolo.

 

Quale di questi incantesimi di Harry Potter ti piace di più? Sono certo che ognuno di voi avrà un gusto diverso! Fateci sapere qual è con un commento qui sotto!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here