Harry Potter e La Pietra Filosofale differenze film libro
Harry Potter e La Pietra Filosofale differenze film libro

Ultimo aggiornamento:

Harry Potter e la Pietra Filosofale è il primo capitolo della saga fantasy scritta da J. K. Rowling e divenuto un tale successo editoriale e cinematografico da diventare un vero e proprio fenomeno culturale, come prima era avvenuto soltanto con Star Wars. Il libro è stato pubblicato nel 1997, ma soltanto dopo il postumo adattamento cinematografico, uscito nel 2001 e diretto da Chris Columbus, Harry Potter and the Philosopher’s Stone, ha ottenuto un successo inaspettato, trasformando Zia Rowling nella scrittrice più ricca di sempre.

Il film, scritto dall’autrice britannica J. K. Rowling, sceneggiato da Steve Kloves e prodotto da David Heyman, è una delle pellicole della saga di Harry Potter più fedeli al libro. Come tutti i più grandi fan della saga sanno (mi rivolgo a voi Potterhead), i film hanno iniziato a discostarsi di molto dai libri dal quinto titolo in poi, con l’arrivo di David Yates alla direzione degli adattamenti cinematografici. Nonostante questo, anche il film Harry Potter e la Pietra Filosofale presenta numerose differenze rispetto al libro, nonché scene e personaggi completamente tagliati.

Per questa ragione abbiamo deciso di effettuare un’impresa titanica, ovvero riportare tutte quante le differenze fra il primo film di Harry Potter e il libro, così che quelli che hanno visto solo l’adattamento cinematografico possano sapere tutto quello che si sono persi!

Tutte le differenze fra Film e Libro

Di seguito riporteremo sia le differenze fra il libro e il film di Harry Potter e La Pietra Filosofale che tutte le scene e i personaggi brutalmente tagliati. Troverete, elencate in ordine cronologico, tutte le divergenze che abbiamo individuato! Se ce ne siamo persi qualcuna segnalatecela nei commenti!

1. Nel libro, la professoressa McGranitt, trasfigurata in gatto, aspetta tutto il giorno a Private Drive, davanti alla casa dei Dursley, ma non è a conoscenza della verità su Harry e i suoi genitori. Per questo aspetta Albus Silente per rivolgergli le sue domande e scoprire la verità.

2. Nel libro veniamo a scoprire che la motocicletta di Hagrid gli è stata prestata da Sirius Black, cosa che nel film di Columbus non ci è dato sapere.

3. Allo zoo, diversamente dal libro, non ci sono solo Harry e Dudley, ma anche il migliore amico di quest’ultimo.

Harry Potter e La Pietra Filosofale

4. Nel lungometraggio di Harry Potter e la Pietra filosofale non viene citata la Signora Figg, che però, come sappiamo, avrà un ruolo importante nel quinto capitolo della saga.

5. In realtà è il serpente a parlare per primo ad Harry, e lui gli si rivolge senza mostrare cenni di sorpresa.

6. La scena epica del serpentario nella quale Dudley finisce rinchiuso al posto del boa è in realtà diversa nel libro, dove il vetro scompare e il boa scappa, ma Dudley non cade all’interno e il vetro non ricompare.

7. Harry, nel libro, viene riconosciuto e salutato fin da quando è bambino dai maghi che lo incontrano per strada.

8. Sul film è reso in molto molto scenico lo scoglio dove i Dudley fuggono per non essere raggiunti dalla posta. In realtà, nel libro, girano per un intero giorno in macchina e si fermano in un albergo squallido prima di raggiungere lo scoglio disperati.

9. Hagrid, quando entra in casa, diversamente dal film riconosce subito Harry e tratta in modo piuttosto cattivo Dudley, chiamandolo ciccione.

10. La scena del Paiolo Magico nella quale Hagrid gli racconta di Voldemort in realtà avviene nella casa sullo scoglio.

11. Hagrid si ferma per la sera e i due ripartono solo la mattina seguente, con la barca, lasciando i Dudley nella casa.

12. Nell film, Rubeus Hagrid tocca una serie di mattoni nel retro del Paiolo Magico, che si spostano aprendo un varco per Diagon Alley. Nel libro, invece, tocca un mattone e un buco si allarga sempre più, facendoli passare.

Gadget Harry Potter: 12 Oggetti Potterhead da Collezionare

13. Nel libro, il primo incontro fra Harry Potter e Draco Malfoy avviene a Diagon Alley. Quando Hagrid manda Harry da Madama McClan per l’uniforme scolastica, i due si incontrano, e Harry prova fin da subito un certo disprezzo per Draco e per i suoi discorsi contro i mezzosangue.

14. Nel libro, quando vanno da Olivander, questo prende le misure di Harry, prima di dargli le bacchette. Quando Harry le prende in mano, Olivander capisce subito che non fanno per lui, ancor prima che questo le sventoli. Non c’è alcuna esplosione causata da Harry e l’unica bacchetta magica a fare qualcosa è quella di agrifoglio e piume di fenice, che proietta una scia di scintille rosse e oro.

15. La partenza per Hogwarts non avviene subito. Dopo le spese a Diagon Alley, Harry torna a casa, dove passa un intero mese prima di andare a Londra a prendere il treno, accompagnato proprio dai Dursley.

16. Nel film Harry compra tutto ciò che c’è nel carrello dei dolci nel treno per Hogwarts. Nel libro, invece, compra soltanto una discreta quantità di dolce che divide con Ron Weasley.

17. A raccontare del furto alla Gringott è Ron sul treno.

18. Hermione Granger non fa alcuna magia sul treno e non sistema gli occhiali di Harry come invece avviene nel film.

19. Nel libro, Draco Malfoy entra nel vagone di Harry e Ron e si presenta assieme a Tiger e Goyle. Poi i cinque cominciano a litigare fin quando Crosta non morde Goyle.

20. Il Cappello Parlante, nel romanzo, prima di procedere ad assegnare gli studenti alle proprie case, canta una splendida filastrocca.

Harry Potter e la Pietra Filosofale film

21. Il primo giorno, Harry e Ron non fanno tardi alla lezione di trasfigurazioni, ma si perdono per il castello, finendo al terzo piano e venendo sgridati da Argus Gazza.

22. Due personaggi, nell’adattamento cinematografico, sono stati completamente tagliati. Pix (o Peeves in inglese), il fantasma che tormenta studenti e professori e che ascolta solo gli ordini del Barone Sanguinario, e il Professore di Storia della Magia Ruf (Cuthbert Binns), un fantasma.

23. A differenza del lungometraggio, il passaggio per la sala di ritrovo di Grifondoro è stretta e angusta.

24. Nel libro vengono nominati, oltre alle altre creature magiche, anche zombie e vampiri.

25. Nel film di harry Potter 1, quando Malfoy prende la ricordella di Neville vuole nasconderla su di un albero. Quando poi viene inseguito da Harry, lancia la palla verso terra, e non verso l’ufficio della McGranitt.

26. Nel libro, Harry deve tenere segreto che lui è un cercatore e non vi è alcuna scena in cui Hermione gli fa scoprire che anche suo padre prima di lui era stato un giovanissimo cercatore, perché così non è stato.

27. La Nimbus 2000 viene regalata ad Harry dalla McGranitt, su consiglio di Oliver Baston, capitano della squadra di Quidditch di Grifondoro, e gli viene portata in sala grande traspostata da 6 barbagianni, con un biglietto che gli dice di non aprirla.

28. Nel primo film di Harry Potter viene completamente omesso il Duello di Mezzanotte. Harry e Ron, attratti in una trappola da Draco, si recano verso la Sala dei Trofei per un Duello Magico, inseguiti da Hermione e Neville che gli vogliono fermare. Draco però non si presenta e, costretti a fuggire inseguiti da Gazza, si trovano a nascondersi al terzo piano, nella stanza di Fuffi. Quindi, a scoprire dell’esistenza di Fuffi, non soltanto soltanto il Trio di Maghi più famoso, ma anche Neville Paciock.

29. Fra le scene più divertenti e iconiche del film di Harry Potter e la Pietra Filosofale ci sono le esplosioni causate dalle magie di Seamus Finnigan. In realtà nel libro non fa esplodere nulla, ma da semplicemente fuoco alla piuma.

Regali Harry Potter: le più belle idee regalo Potterhead

30. Hermione nel libro corregge Ron non per la pronuncia dell’accento di “leviosa” ma nell’errata pronuncia del “gar” in “vingardium”, che dev’essere bello lungo.

31. Baston spiega il Quidditch a Harry qualche giorno dopo, e non quando viene sgridato dalla McGranitt.

32. In realtà nel libro sono proprio Ron e Harry che, credendo di fare una cosa intelligente, chiudono il Troll nel bagno dove stava piangendo Hermione.

33. Durante la partita di Quidditch contro i Serpeverde, ci sono tre grosse differenze: i giocatori partono da terra e poi decollano a inizio partita; Marcus Flitt fa un fallo a Harry; Harry prende il boccino subito dopo essersi ripreso dalla maledizione, senza la scena dell’inseguimento.

34. A differenza del film, Harry usa gli scacchi dei maghi che gli ha prestato Seamus e i pezzi della scacchiera non solo si muovono, ma parlano, e devono avere fiducia nel giocatore oppure gli dicono di effettuare altre mosse.

35. A Natale, Hagrid regala un Flauto a Harry, mentre i Dursley gli regalano mezza sterlina che a sua volta regala a Ron entusiasta di averla, non avendo lui mai visto dei soldi babbani.

Harry Potter 1

36. Ron, nel libro, riconosce subito il mantello dell’invisibilità.

37. Harry, nello Specchio delle Brame, non vede soltanto i suoi genitori, ma tutti i suoi parenti, per un totale di 10 persone.

38. Draco usa l’Incantesimo della Pastoia su Neville, così da impedirgli di muovere le gambe.

39. Harry dice a Neville che uno come lui ne vale 12 di Draco, e poi, grazie a Neville e alle cioccorane, scopre chi è Nicolas Flamel (che ricordiamoci apparire in Animali Fantastici I crimini di Grindewald)

40. Manca tutta la partita di Quidditch contro i Tassorosso, durante la quale Neville e Ron si azzuffano con Draco, Tiger e Goyle.

41. Una splendida parte tagliata nell’adattamento cinematografico è quella relativa al piano per riuscire a far portare via il drago Norberto da Charlie Weasly, il fratello di Ron, senza che si venga a sapere che Hagrid stava allevando un drago.

42. Alla fine del piano riescono e entrare in contatto con degli amici di Charlie e a dar loro il drago dentro una cassa in cima alla torre ma, quando scendono, vengono beccati dalla McGranitt, che gli punisce. In tutto questo non c’è Ron, che era stato morso e avvelenato da Norberto.

43. In punizione, nella foresta proibita, ci finiscono Neville, Hermione, Harry e Draco.

44. All’inizio Neville e Draco formano una coppia, ma quando Draco spaventa Neville, Hagrid è costretto a correre da loro e a mettere Harry in coppia con Draco.

45. Nella Foresta Proibita compaiono tre diversi centauri sul libro. I primi due sono Conan e Cassandro, piuttosto ermetici e antipatici nei riguardi di Harry. Il terzo è Fiorenzo, che salva Harry da Raptor/Voldemort e litiga con gli altri centauri che non vogliono salvare Harry.

46. Hermione non usa su Neville l’incantesimo Petrificus Totalus, ma l’incantesimo della pastoia totale, Locomotor mortis.

47. Harry, per addormentare Fuffi, utilizza il flauto che gli ha regalato Hagrid.

48. Nella Prova del Tranello del Diavolo della Professoressa Sprite, è Ron a suggerire a Hermione di usare la magia per evocare delle fiamme.

49. Nella prova delle chiavi ci sono più scope e tutti e tre assieme provano a prendere la chiave giusta. Inoltre, le chiavi hanno ali colorate.

50. Quando Ron decide quali pezzi dello scacchi dovranno impersonare, i tre prezzi scelti camminano fuori dal campo, lasciando spazio a Ron, Harry e Hermione.

5+1 Giochi Da Tavolo di Harry Potter per Magiche Serate

51. Nella stanza dopo trovano un mostro, il troll che era già stato sconfitto.

52. Manca in toto la Prova delle Pozioni di Severus Piton, la quale in realtà è una prova di logica che Hermione riesce a superare in un minuto e mezzo.

53. Raptor, appena vede Harry lo cattura facendo comparire delle corde magiche che lo legano. Lo libera solo quando voldermort gli dice di usarlo per trovare la Pietra Filosofale.

54. Il finale è completamente diverso. Harry non riesce a distruggere il corpo di Raptor, il quale però viene ustionato dal suo tocco. Harry alla fine sviene e quando tre giorni più tardi si sveglia scopre che Silente era arrivato in tempo per salvare lui e la pietra.

55. Fra i tanti regali che ha ricevuto, Fred e George avevano provato a fargli avere anche la tavoletta di un water.

56. Una delle più grosse differenze è l’intelligenza dei tre giovani maghi nel comprendere le mosse di Silente e nel porsi le giuste domande. Harry, infatti, chiede a Silente perché Voldemort volesse uccidere proprio lui, ma questo non gli risponde. Parlandone, Ron, Hermione e Harry credono che Silente sapesse esattamente come stavano procedendo le cose e stava cercando di aiutarli ad affrontare e battere Raptor.

Harry Potter e La Pietra filosofale: in sintesi

Senza ombra di dubbio, questo primo film è quello più fedele al libro e che meno si discosta dallo spirito dello stesso. Non solo: alcune differenze volute dagli sceneggiatori e dal regista, come la scena al serpentario e le esplosioni causate da Seamus, rendono il film ancor più divertente e allegro.

Alcuni aspetti fondamentali del libro, però, sarebbe stato bello se fossero stati resi più evidenti. J. K. Rowling, infatti, nel primo libro della saga fantasy di Harry Potter, delinea in modo leggermente diverso alcuni dei personaggi principali. Albus Silente, ad esempio, è delineato come un personaggio estroverso, quasi matto, che spesso sembra dire cose senza senso. Harry, d’altro canto, dimostra subito, fin dal primo libro, un certo acume, grande coraggio e una grande bontà d’animo. Ron Weasley, invece, mostra più carattere e più forza, come dimostra nei ripetuti scontri con Draco, e i suoi fratelli Fred e George sono ancor più presenti e folli!

Nonostante questo, Chris Columbus è stato in grado di dirigere uno dei più bei film fantasy mai scritti, che non intacca in alcun modo lo spirito e la bellezza del libro di Zia Rowling. Un’impresa che pochi altri registi di HP sono riusciti a raggiungere!

Se c’è una cosa sicura, però, è che questa pellicola rimarrà profondamente legata ai cuori di molte generazioni, perché ha segnato l’inizio di una saga capolavoro che ha fatto innamorare milioni e milioni di lettori e spettatori.

[Voti: 20    Media Voto: 5/5]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here